Yoga Bambini

GIOCA E YOGA

Per uno sviluppo armonico integrato

Lo Yoga nei ragazzi consiste nella pratica in allegria di giochi attivanti l’equilibrio il ritmo e l’immaginazione.

Posizioni Yoga ispirate ad animali e tecniche espressive, massaggi, sto-rie, rilassamenti, danze e molti giochi…

Per i bambini è un nuovo modo di giocare!

E’ un metodo completo per la salute psico-fisica del bam-bino e lo sviluppo delle sue potenzialità creative, divertendosi!! Miglio-ra la flessibilità, l’agilità, la coordinazione, sviluppa la concentrazione, la memoria, la consapevolezza. Stimola l’accettazione delle proprie e-mozioni, l’accettazione del proprio corpo e sviluppa la capacità di a-scolto!

Richiedi un appuntamento con l’insegnante per approfondire i con-cetti legati a questa disciplina e il perché praticarla già dai primi anni di vita!!!

 

Cresciuta con una formazione tecnica informatica commerciale sceglie di orientarsi verso attività più a contatto con se stessa, la natura e gli altri riscoprendo e bilanciandol’aspetto emotivo e spirituale. Lo yoga diventa una formula quotidiana che l’ aiuta ad integrare corpo-mente-spirito e connettersi con il resto del mondo, e risulta tanto efficace da indurla a dedicarvisi costantemente sperimentando pratiche e tecniche yogiche diverse. In seguito intraprende percorsi di formazione e viene riconosciuta insegnante di yoga Ashtanga Vinyasa Flow con certificazione RYT200 e insegnante di Yoga per Bambini RCYT metodo Balyayoga studiando conGianni Zollo e Jacopo Ceccarelli. Tale Diploma segue gli standard internazionali della Yoga Alliance e nazionali della UISP/CONI e CSEN/CONI. Attualmente partecipa a numerositraining ( Bologna con Manju Pattabhi Jois figlio primo genito di Sri K. Pattabhi Jois guru di Mysore – Andrea Boni – ) work shop su vari stili come : Anusara, Acro-Yoga, Anukalana, Shakti Yoga ecc.Pur mantenendo l’insegnamento originario dell’Ashtanga Yoga, la sequenza delle asana secondo le varie serie di questo stile, Anna preferisce adattare anche le posizioni più esigenti con calma, con leggerezza, senza forza e rispettando i tempi del singolo allievo. Durante la pratica, con lei, si creano asana facili e sicure per la colonna vertebrale e le articolazioni, si allunga la colonna verso l’alto mantenendo le vertebre allineate lasciando liberi da stress e tensioni tutti i giunti e i dischi. Si cerca di immaginare la leggerezza e la propria qualità del “volo” in assenza di peso.Secondo la sua teoria tutto questo aiuta a credere nelle proprie possibilità ( non solo fisiche) aiuta a capire che nella vita si può lottare con armonia e con la felicità nel cuore, basta uscire dalla propria zona di comfort.Attualmente Presidente dell’associazione S.D.C. Anima Dinamica di Torrita di Siena, dove oltre all’insegnamento della disciplina yoga vengono affrontati percorsi orientati sulla crescita personale, conduce gruppi come “Emotiva-Mente”, affiancata dalla Psicologa Danila Lorenzini. Queste due realtà sembrano essere un connubio perfetto tra Oriente e Occidente tra Yoga e Psicologia.

Scrivi un tuo pensiero